LOMBARDIA -  27 FEBBRAIO 2016

"Come scegliere i profumi con intelligenza"

Il mercato della profumeria di massa cerca di spingerci a scegliere la fragranza sulla quale sono stati fatti i maggiori investimenti pubblicitari, che sia o no quella giusta per noi. Per questo la maggior parte dei profumi vengono venduti a Natale e regalati a qualcuno che finirà per lasciarli nell'armadietto del bagno.

Come scegliere il profumo giusto, quello che useremo davvero fino all'ultima goccia?

La brutta notizia è che, per sfuggire alle trappole del marketing, l'intelligenza logico-verbale non serve a nulla. Occorrono altri due tipi di intelligenza. La prima è quella olfattiva, cioè una conoscenza di base delle famiglie in cui sono classificati i profumi, come i libri e i brani musicali sono classificati in generi. La seconda è quella emotiva, vale a dire saper ascoltare le emozioni che gli odori suscitano anche in chi non ne è consapevole.
All'inizio della conferenza verrà proposto un piccolo test visivo basato sulle sinestesie. Non ci sono risposte giuste o sbagliate: solo reazioni soggettive a una serie di immagini. Poi si passa alla fase olfattiva: per ciascuna delle sette famiglie di aromi annuseremo un accordo studiato per rappresentare quella specifica classe di profumi e una fragranza particolarmente emozionante, di cui verrà raccontata la storia.
Ai partecipanti verranno distribuite delle schede dove segnare il risultato del test visivo e i voti (da 0=mi fa schifo a 5=lo adoro) dati agli accordi base e alle fragranze. Anche qui non ci sono reazioni giuste o sbagliate: solo emozioni più o meno intense, negative o positive. Dall'analisi dei risultati emergerà quale genere di profumo suscita le emozioni positive più intense. La fragranza che ci fa sentire meglio, infatti, è anche quella che valorizza la nostra personalità, rafforza la nostra immagine e ci fa arrivare al cuore delle persone che incontriamo.

Dopo la conferenza ci sarà come sempre la cena il cui locale sarà deciso al momento.

Per adesioni inviare mail di conferma alla segreteria Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. specificando il numero dei partecipanti e, in caso di disdette, comunicarlo entro tempi ragionevoli onde poter organizzare la sala più idonea.